A Palma Campania i carabinieri della locale stazione e i colleghi del comando per la tutela del lavoro di Napoli hanno sottoposto a controllo un opificio tessile. Titolare dell’attività, un imprenditore 37enne di origini bengalesi residente a Palma, che è stato denunciato perché teneva alle sue dipendenze un lavoratore privo del permesso soggiorno.

I carabinieri hanno accertato, inoltre, che il 100% dei lavoratori dell’opificio erano a nero e che il locale non era a norma: non era stata effettuata la valutazione dei rischi, i lavoratori non erano mai stati sottoposti a visita e non erano dotati dei dispositivi di protezione individuale.

Inoltre l’impianto elettrico non era sicuro e le condizioni di sicurezza e di igiene nel complesso erano molto carenti, per cui i carabinieri hanno elevato sanzioni per 20.600 euro, sequestrando in via preventiva l’attività.

fabbrica-bengalese