Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Nola, hanno denunciato un commerciante 56enne di Nola, per essersi reso responsabile del reato di furto di energia elettrica ai danni del gestore che eroga la corrente.

I poliziotti hanno accertato che l’uomo, nel suo negozio di abbigliamento, con un grosso magnete nascosto all’interno di una confezione di profumo che rimuoveva poi ad ogni controllo di personale della società di energia elettrica, azionando con una corda una carrucola posta in una ambiente attiguo a quello dove era collocato il misuratore, riusciva ad evitare gli addebiti dei reali consumi di energia.

L’uomo alla vista dei poliziotti ha tentato invano di nascondere il magnete nella controsoffittatura. Gli agenti hanno bloccato il 56enne e lo hanno quindi denunciato alla locale Procura della Repubblica. Il danno arrecato alla società elettrica è di circa 4.400 euro.

furto energia elettrica