È riuscita a confondere la cassiera di un’attività commerciale infilandosi il resto nel reggiseno, per poi farselo dare una seconda volta. In un primo momento la truffa è riuscita, ma la vittima si è poi resa conto di quanto stava accadendo e l’ha inseguita trovando poi il supporto di una pattuglia dei carabinieri di Torre Annunziata.

È finita così in manette “lady truffa”, la 35enne ed avvenente Veronica Donatore, residente ad Orta di Atella in provincia di Caserta. Si è spostata fino a Trecase per portare a termine il raggiro in compagnia tra l’altro die figli di 9 e 10 anni. Scattata la denuncia i militari dell’Arma sono riusciti a bloccarla ed a portarla in caserma.

In sostanza la donatore era riuscita a fasi dare 47 euro di resto per due volte, dopo avere acquistato un paio di calzini da tre euro e pagando con una banconota da 50. La truffa era però da 20 euro, banconota che la 35enne aveva appunto nascosta in mezzo al seno.

veronica donatore