Sapeste quanto ho atteso questo settembre… Una parola, fra tutte: zucca! E sì, perché la si può acquistare (o meglio, è di stagione e quindi da preferire) da settembre  a febbraio, considerato che da maggio a giugno si è in fase di semina. Una vera miniera di vitamine A e B, di sali minerali, fibre ed al contempo povera di sodio, calorie e grassi: ma che volete, di più?

L’aspetto curioso è dato dal fatto che gli stessi semi, un tempo cibo per i maiali, sono ricchi delle stesse proprietà e quindi ottimi da mangiare; per questo, mentre pulivo la zucca, ne ho estratti un bel mucchietto per tostarli in forno. Ci vuole pochissimo: dopo averli puliti accuratamente, adagiateli su una teglia foderata con la carta forno sulla quale avrete versato un po’ d’olio e.v.o.; salate e cuocete a 150° per circa 20 minuti.

Tornando a noi (e ringraziando sempre il caro Cristoforo Colombo per averci fatto scoprire questo prodotto così buono e sano), la ricetta di oggi è come sempre buonissima e veloce: vi invito a prendere nota ed a replicarla subito, a casa! Siete già in cucina? Caspita, allora siete davvero degli affezionati della Lady!

GNOCCHETTI DI GRAGNANO CON ZUCCA, PINOLI E SALSICCIA

Tempo di preparazione: 30 minuti circa

Ingredienti, per quattro persone

350 gr. di gnocchetti di semola di grano duro (Pasta di Gragnano);

1 fetta grande di zucca (circa 300 gr. di polpa);

2 salsicce a punta di coltello;

1 spicchio di aglio;

1 scalogno;

½ bicchiere di vino Solopaca;

olio e.v.o. q.b.;

50 gr. di pinoli;

80 gr. di parmigiano reggiano D.O.P.;

sale q.b.;

peperoncino secco piccante q.b.

Preparazione
Tagliate la zucca a pezzetti. In un tegame antiaderente, fate sfrigolare lo spicchio di aglio con 4 cucchiai di olio; a questo punto estraete l’aglio ed aggiungete la zucca; versatevi un po’ di sale e chiudete con un coperchio, mantenendo la fiamma moderata; cuocete girando di tanto in tanto (dovrà ammorbidirsi). Incidete le salsicce e privatele del budello; tagliatele a pezzetti, così come lo scalogno. In un altro tegame antiaderente, fate scaldare altri 4 cucchiai di olio e poi versatevi le salsicce in pezzi; fate sfrigolare e cuocere per circa 2 minuti, girando di tanto in tanto e poi aggiungetevi lo scalogno; con l’aiuto di un cucchiaio girate questo e la carne insieme e poi alzate la fiamma ed aggiungete il vino poco a poco; fate evaporare l’alcool e spegnete il fuoco.

Nel frattempo, versate la salvia, il parmigiano in scaglie ed il peperoncino nel tegame con la zucca e con l’aiuto di un frullatore ad immersione riducete tutto in crema, per poi versare nel tegame con le salsicce, insieme ai pinoli ridotti in pezzettini. Amalgamate il composto sul fuoco, girando con un cucchiaio per altri 2 minuti a fiamma dolce. In una pentola d’acqua salata e bollente versatevi la pasta e poi scolate; unitela alla salsa di zucca, pinoli e salsiccia ed amalgamate bene, spolverizzando con altro parmigiano grattugiato. Impiattate e servite il piatto caldo, decorando con le foglie di salvia. Buon appetito dalla vostra Lady ed al prossimo giovedì, sempre su Il Fatto Vesuviano!

Gnocchetti di Gragnano con zucca, pinoli e salsiccia