Ciao a tutti, amici cari! Questa settimana vi propongo una ricetta questa volta un po’ elaborata, ma – vi assicuro – riscuoterà grandissimo successo tra i vostri commensali, per cui ne vale la pena, trascorrere qualche minuto in più ai fornelli. L’ispirazione, mi è stata offerta direttamente dal nostro Vesuvio e dalle nostre splendide Albicocche Pellecchielle (presto Presidio Slow Food): che profumo, che gioia per la vista ed il palato!
Vi ricordo che per proporre questo dolce ai più piccini, basta bagnare il Pan di Spagna con acqua e zucchero e.. …Il gioco è fatto! Allora? Cosa aspettate? Su: in cucina!

DELIZIA DI ALBICOCCHE PELLECCHIELLE

Tempo di preparazione: 50 minuti circa + 1 ora di raffreddamento in freezer + 3 ore di raffreddamento in frigorifero

Ingredienti, per dieci persone circa

Per il Pan di Spagna

7 uova;

10 cucchiai di zucchero;

10 cucchiai di farina 00;

1 bustina lievito vanigliato;

1 bicchiere di latte Nobile;

10 gr. di burro

Per la crema

4 uova;

3 cucchiai di zucchero;

3 cucchiai di farina 00;

1 bustina di vanillina;

200 gr. di mandorle pelate;

600 ml. di latte Nobile

Per la purea

15 Albicocche Pellecchielle;

2 cucchiai di zucchero di canna

Per guarnire e decorare

300 gr. di cioccolato bianco;

100 gr. di burro freschissimo;

1 confezione di panna liquida;

8-10 Albicocche Pellecchielle;

gocce di cioccolato bianco q.b.;

acqua q.b.;

bagna per dolci q.b.;

1 bustina di Tortagel

Preparazione
Tritate le mandorle, fino a raggiungere una consistenza finissima. Accendete il forno a 200° ed imburrate (bordi compresi) uno stampo antiaderente di 28 cm di diametro; con l’aiuto di un colino a maglie strette, lasciate cadere pian piano della farina sullo stampo (bordi compresi), in modo che si attacchi al burro; eliminate la farina in eccesso scuotendo lo stampo verso il basso. Dividete gli albumi dai tuorli delle uova in due ciotole capienti diverse; con l’aiuto di un frustino elettrico, sbattete separatamente i tuorli d’uovo con lo zucchero e gli albumi a neve; aggiungete gli albumi nei tuorli e versate piano piano la farina, utilizzando sempre lo sbattitore. Aggiungete il bicchiere di latte e la bustina di lievito e sbattete energicamente, poi versate il composto nello stampo ed infornate, a 180° per circa 30 minuti.

Con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, montate in un pentolino i 4 tuorli d’uovo con i 3 cucchiai di zucchero; poi aggiungete 3 cucchiai di farina 00 e continuate a frullare; dopo aver amalgamato il tutto, unite il latte a filo, continuando a mescolare. Fate scaldare il composto a fiamma bassa, mescolando lentamente di continuo, sempre nello stesso verso con un cucchiaio di legno, fino a raggiungere la consistenza di una crema; appena questa sarà pronta, aggiungetevi la bustina di vanillina, le mandorle tritate e mescolate.

Lavate e snocciolate le albicocche; tagliatele a pezzi. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione, riducetele in purea, insieme allo zucchero di canna. Sfornate la torta e tagliatela in due parti; sistemate il disco inferiore sul piatto con il quale porterete il dolce in tavola e distribuite su entrambe le parti del dolce il composto di metà acqua e metà bagna per dolci; poi, una volta intriso di liquido, con l’aiuto di una spatola, distribuite prima la purea di albicocca e poi la crema su tutta la superficie; richiudete con l’altro disco e versate la crema fino a coprire l’intero dolce, bordi compresi. Fate raffreddare in freezer per circa 1 ora.

Nel frattempo, sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria (mi raccomando: non fate bollire l’acqua!); quando il cioccolato si sarà sciolto, aggiungetevi i cubetti di burro morbido (a temperatura ambiente per almeno 20 minuti) e mescolate con un cucchiaio di legno; quando gli elementi saranno bene amalgamati, fate riposare alcuni minuti, poi frullate il tutto con un frullatore ad immersione alla massima potenza per 2-3 minuti. Estraete la torta dal freezer e procedete con l’aiuto di una spatola a coprire tutta la torta con il cioccolato.

Lavate e snocciolate le albicocche per la guarnizione, dividendole a metà; sistemate le metà albicocche sulla torta in modo concentrico e spennellatele con il torta gel (lavorato secondo le istruzioni della confezione), per non farle scurire. Concludete con i fiocchi di panna fresca montata in superficie e sui lati, decorando con il cioccolato bianco in gocce.  Fate raffreddare per circa 3 ore in frigo e servite a fette. Buon appetito, dalla vostra Lady e a rileggerci la prossima settimana, sempre su Il Fatto Vesuviano!

DELIZIA DI ALBICOCCHE PELLECCHIELLE