Home Notizie Incentivi reti di impresa per l’artigianato digitale: a breve parte il bando

Incentivi reti di impresa per l’artigianato digitale: a breve parte il bando

Di cosa si tratta? Il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto il secondo bando per le aggregazioni di imprese che operano o vogliono operare nel campo della manifattura sostenibile e dell’artigianato digitale.

Quali sono gli incentivi? Ai soggetti ammessi sarà concesso un contributo a fondo perduto del 20 per cento e un finanziamento a tasso zero pari al 50 per cento delle spese ammissibili.

Chi sono i destinatari? Gruppi di imprese, in numero pari almeno a 5, riunite in associazione temporanea di imprese (ATI), in raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) ovvero in Rete di imprese, con programmi finalizzati alla creazione di: centri per l’artigianato digitale, anche virtuali, in cui si svolgano attività di ricerca e sviluppo incubatori in grado di facilitare lo sviluppo innovativo di realtà imprenditoriali operanti nell’ambito dell’artigianato digitale centri di fabbricazione digitale

Cosa è ammesso a finanziamento? L’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, componenti hardware e software strettamente funzionali al programma, nonché i costi del personale dipendente, le consulenze tecnico-specialistiche, le lavorazioni eseguite da terzi, ed i materiali di consumo strettamente funzionali alla realizzazione di attività di ricerca, sviluppo e prototipazione. Le spese ammissibili devono essere, al netto dell’IVA, non inferiori a euro 100.000,00 e non superiori a euro 800.000,00. Occorre inoltre prevedere una consistenza del fondo patrimoniale comune ovvero consortile almeno pari al 30 percento dell’importo di spesa del programma proposto e l’instaurazione di forme di collaborazione con Istituti di ricerca pubblici, Università, Istituzioni scolastiche autonome ed Enti autonomi con funzioni di rappresentanza del tessuto produttivo.

Presentazione delle domande. Per partecipare al bando occorre attendere l’emanazione di un apposito decreto del direttore generale per gli incentivi alle imprese con cui saranno stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni. *fiscalista specializzata in fondi europei e incentivi alle imprese

Exit mobile version