Girava a Boscoreale a bordo di una Fiat Seicento rubata, quando venne intercettato dai carabinieri. Non si fermò all’alt imposto dalle forze dell’ordine ed innescò una folle fuga con tanto da inseguimento da film, che finì solo quando si schiantò contro un muretto riportando anche alcune ferite.

I fatti avvennero nel 2013 in via Brancaccio a Boscoreale, e nei giorni scorsi è arrivata la sentenza dei giudici che hanno condannato il 58enne napoletano, Giuseppe Gambardella a quattro anni di reclusione quale residuo di pena. I carabinieri di Boscoreale gli hanno notificato l’arresto.

posto di blocco