Ha confessato di avere colpito mortalmente al petto Gennaro Mercadante, il 46enne di Nola residente a Bresso in provincia di Milano, dove è stato ucciso. L’omicida è il 56enne albanese Bujar Mersini, che dopo essere stato raggiunto dai carabinieri ha ammesso le proprie colpe. L’ex compagna dell’albanese, una romena di 31 anni da cui aveva avuto due figli, lo aveva lasciato proprio per cominciare una relazione sentimentale con Mercadante.

Il 56enne, secondo quanto appreso da fonti investigative milanesi, avrebbe visto il furgono della vittima all’esterno di una sala slot. A quel punto è entrato, ed una volta avvistata la sua preda gli ha sferrato una coltellata dritta al cuore. Poi è scappato, gettando l’arma in una siepe, dove poi è stata ritrovata. L’uomo di Nola è morto in ospedale per la grave ferita inferta.

gennaro mercadante