«Una serie d’incendi boschivi la settimana scorsa si è sprigionata nel Vesuviano, in particolare uno di vaste proporzioni ha interessato per alcuni giorni la zona della pineta di Terzigno a ridosso del Campo sportivo e solo l’intervento di due Canadair ed elicotteri speciali provenienti da Roma ha scongiurato il peggio. Residenti della zona hanno segnalato che l’acqua adoperata per spegnere le fiamme proveniva dalle inquinate vasche del Pianillo. A tal riguardo chiediamo se la Regione Campania è a conoscenza della vicenda e quali politiche intende adottare per prevenire gli incendi boschivi ed esercitare più controlli sui territori». Lo chiede in una interrogazione il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Cirillo al presidente della Regione Vincenzo De Luca.

«Nel corso delle operazioni di spegnimento – sottolinea Cirillo – oltre ai vigili del fuoco, la protezione civile e la forestale c’era anche la Sma Campania, la società in house della Regione Campania, ma con pochi operatori. A tal riguardo – conclude Cirillo nella sua interrogazione – vorrei conoscere se sono stati riscontrati eventuali ritardi o inadempienze da parte proprio della società Sma Campania, le cui attività sono finalizzate alla prevenzione e contrasto degli incendi nelle aree boschive, al risanamento ambientale, al monitoraggio del territorio».

vesuvio incendio