Ha messo in vendita on-line una play station, ma dopo avere preso i soldi, non ha consegnato l’oggetto e si è reso irreperibile: il presunto responsabile, un uomo di 45 anni, residente a Pomigliano d’Arco, è stato rintracciato e denunciato dai carabinieri della stazione di Gualdo Tadino.

La vittima della truffa è un ragazzo di 19 anni, residente Gualdo, che aveva acquistato, attraverso un noto sito di annunci, al prezzo di 100 euro, una play station 4 comprensiva di joystick e di un gioco, messa in vendita – secondo quanto riferito dai militari – da una pseudo-società. Come concordato con il venditore, il ragazzo ha pagato i cento euro ricaricando una carta prepagata, ma non ha mai ricevuto la merce.

Gli accertamenti svolti dai carabinieri tramite il numero di telefono utilizzato dal venditore e gli estratti conto della carta prepagata, hanno portato all’identificazione del quarantacinquenne, già indagato in passato per reati di vario genere ed anche per truffa.

truffa web