Troppi cani randagi sul territorio comunale di Terzigno. Scatta, così, l’allarme dopo alcune aggressioni avvenute in strada, che ha spinto l’amministrazione ad avviare una campagna anti-randagismo, basata su microchip e sterilizzazione per i cani considerati violenti.

Il sindaco Francesco Ranieri ha, a tal proposito, emesso un’ordinanza, che prevede, con l’ausilio di vigili urbani ed Asl di Torre Annunziata, al monitoraggio dei molti cani randagi che abbondano a Terzigno.

Su segnalazione scritta al comando di Polizia Locale, i cani randagi verranno prelevati dal territorio per poi procedere alla richiesta di cattura all’unità operativa veterinaria territorialmente competente, la quale si occuperà della cattura, dell’identificazione tramite microchip e trasferirà gli animali al canile convenzionato con il Comune terzignese, in attesa dalle successiva sterilizzazione chirurgica presso una clinica veterinaria di Torre del Greco. In seguito, i cani verranno reintrodotti sul territorio comunale, a patto che non presentino un pericolo per l’incolumità delle persone e soprattutto vengano dichiarati in grado di poter sopravvivere per strada.

cani randagi