I carabinieri della stazione di Cicciano sono intervenuti nel rione Gescal a seguito del decesso per arresto cardiocircolatorio del 45enne Vincenzo De Martini all’interno della sua abitazione. Le indagini eseguite sul posto hanno consentito di accertare che poco prima l’uomo era stato coinvolto in un litigio per questioni di vicinato con alcune persone abitanti in un edificio adiacente e che subito dopo l’alterco, rientrato a casa, verosimilmente a causa di patologie cardiache da cui era già affetto, era stato colto da malore ed era morto.

I soggetti coinvolti nella lite sono stati identificati e denunciati. Si tratta di un uomo e tre donne di età compresa tra i 24 e i 32 anni, ritenuti responsabili di concorso in omicidio preterintenzionale. Il corpo dell’uomo è stato portato all’istituto di medicina legale del “Secondo Policlinico” a Napoli per l’autopsia.

ambulanza