Sempre più rifiuti nelle piazzole di emergenza della Statale 268, dove su alcuni tratti è praticamente impossibile sostare anche solo per urgenze come possono essere i guasti ai veicoli. In particolare, a diventare discariche a cielo aperto, sono le aree della zona tra Ottaviano zona Industriale fino a San Giuseppe Vesuviano, passando per Palma Campania.

Ed anche qui, tra i rifiuti, non mancano quelli tessili con i sacchi neri carichi di stoffe inutilizzabili che sono finiti anche sull’asfalto della superstrada della morte. Ma ai margini delle carreggiate ecco spuntare pure rifiuti edili ed altri che sembrano fusti contenenti sostanza chimiche. Insomma una vera e propria emergenza ambientale che presto potrebbe determinare incendi dolosi.

rifiuti 268