Una decina di roghi segnalati ogni giorno: accade anche ad Ottaviano che sino a qualche settimana fa era tra le città vesuviane meno “ferite” dalla Terra dei Fuochi ai piedi del vulcano. Invece questa estate sembra avere definitivamente esteso la “piaga” anche alla città del Palazzo Mediceo, dove particolarmente nelle periferie continuano a susseguirsi i roghi.

Gli ultimi proprio questo pomeriggio, quando diversi piccoli e medi incendi di rifiuti sono stati appiccati ad una passo dalle campagne, provocando esalazioni che naturalmente mettono nel panico i cittadino. Numerose le proteste, anche attraverso i social network, mentre il panorama continua a mostrare i fumi delle lingue ardenti avviate dai criminali.

incendio ottaviano