I carabinieri della stazione di Boscoreale, durante un’attività per contrastare la prostituzione su strada nei pressi dello svincolo della Strada Statale 268 del Vesuvio hanno notificato 5 provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio dal comune di Boscoreale emessi a carico di altrettante donne tra i 24 e i 36 anni, senza fissa dimora e di nazionalità bulgara.

Nel corso di servizi svolti nell’arco temporale tra aprile e giugno, era stata documentata la loro attività di prostituzione sulla pubblica via proprio al confine con Poggiomarino, all’imbocco della “superstrada della morte”. Nei mesi scorsi le stesse prostitute erano state allontanate dai carabinieri di Poggiomarino, ma si erano poi spostati di poche centinaia di metri sul territorio di Boscoreale.

prostitute