A scattare le foto, davvero impressionanti, sono state le guardie ambientali di Palma Campania. Un incendio di rifiuti tessili avvenuto tra via Cupa di Miano e via Novesche si è trasformato in un terribile geyser di fumo nero, con la nube densa e chiaramente velenosa che fuoriusciva da un vecchio pozzo. Un’immagine terribile, quasi simbolo della “Terra dei Fuochi” vesuviana.

A provocare il “geyser” un incendio di rifiuti tessili avvenuto poco distante, laddove sono in fase di realizzazione gli impianti fognari. Insomma, il fumo nero ha attraversato il sottosuolo trovando sfogo proprio da quel “pertugio”. A salvare la situazione – il rogo si è verificato il 14 agosto – sono state le stesse guardie ambientali.

geyser fumo