I carabinieri di Baiano, allertati da alcuni cittadini, hanno eseguito una perquisizione personale su un ragazzo 20enne, di origine ucraina ma da tempo residente a Pomigliano d’Arco che, con fare sospetto, impugnando una pistola successivamente rilevatasi a salve, si aggirava da solo all’interno della villa comunale di Mugnano del Cardinale.

L’immediato controllo permetteva di rinvenire nelle tasche del ragazzo oltre alla pistola a salve anche alcune cartucce da caccia ed un coltello a serramanico della lunghezza di circa 15 centimetri. I militari, quindi, estendevano la perquisizione anche all’abitazione del giovane, rinvenendo nella sua camera da letto, in un armadio in legno completamente aperto, 3 fucili da caccia e oltre 300 cartucce. Le armi sono state sequestrate, mentre il giovane è stato denunciato a piede libero.

pistola pompei