I carabinieri della stazione di Sant’Anastasia hanno arrestato un 34enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Nola per atti persecutori.

Attraverso indagini i militari dell’Arma, coordinati dalla procura nolana, hanno consentito di accertare che l’uomo dallo scorso febbraio avrebbe posto in essere reiterate condotte vessatorie e violente nei confronti dell’ex moglie, una 34enne sempre di Sant’Anastasia, culminate con l’episodio delittuoso del 24 agosto, quando l’uomo danneggiò portone di casa e l’auto della donna, utilizzando di grossi petardi.

Durante le indagini sono stati sequestrare altri 3 grossi petardi, della stessa tipologia di quelli utilizzati per commettere il reato. L’arrestato è stato portato nel carcere di Poggioreale dove adesso attenderà di essere giudicato.

CARABINIERI-nella-notte