“Gal Vesuvio Verde”, aderisce anche Pollena Trocchia: il sì del consiglio arriva all’unanimità


381

Approvata all’unanimità dal consiglio comunale di Pollena Trocchia l’adesione al consorzio “Gal Vesuvio Verde”, il gruppo di azione locale costituito dall’Ente Parco del Vesuvio, da alcuni comuni dell’area e diverse associazioni nazionali e locali. Dopo Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano e Terzigno, dunque, anche Pollena Trocchia ha deliberato l’ingresso nel costituendo consorzio. Lo ha fatto con i voti di tutti i consiglieri comunali, di maggioranza come di minoranza, a testimonianza della condivisione di un’iniziativa che intende dare il via a un profondo rilancio delle aree rurali vesuviane.



Il Consorzio, costituito così come previsto dalla Misura 19 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Campania 2014/2020, ha lo scopo prioritario di dare attuazione al Piano di Sviluppo Locale, individuando azioni che mirino alla crescita del territorio vesuviano in maniera partecipata. Nello specifico, tra le altre cose, si prefigge di contribuire al miglioramento della qualità della vita, dell’offerta territoriale ed alimentare e a promuovere la concertazione tra soggetti privati ed enti pubblici per creare reali occasioni di sviluppo economico dei territori locali.

«Tra gli obiettivi della nostra Amministrazione c’è quello della promozione del territorio in tutti i suoi aspetti. Per questo motivo, abbiamo accolto immediatamente la possibilità offerta dal “Gal Vesuvio Verde” e siamo lieti che l’intero Consiglio Comunale abbia colto l’importanza di questo strumento di sviluppo», ha detto il Primo cittadino di Pollena Trocchia, Francesco Pinto. Nei prossimi giorni, dopo l’adesione dei comuni di Somma Vesuviana, Massa di Somma e Sant’Anastasia, il “Gal Vesuvio Verde” parteciperà al bando per la selezione e l’attuazione dei Piani di Azione Locale nell’ambito del Psr Campania.

consiglio pollena

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE