Caos barriere architettoniche anche nelle stazioni maggiormente frequentate dai turisti come quella di Pompei Scavi. Il caso era stato segnalato nei giorni scorsi, quando un disabile in carrozzina era stato letteralmente preso di peso da alcuni familiari e da altri viaggiatori per potere prendere il treno verso Sorrento dove alloggiava.

Dopo questo episodio l’Eav ha fatto sapere che è in programma l’abbattimento delle barriere architettoniche a cominciare proprio dalle stazioni a maggiore vocazione turistica, ma che per il momento chi da Pompei è diretto verso la costiera sorrentina, non si potrà fare altro che salire sul convoglio in direzione Napoli, scendere a Torre Annunziata e lì attendere il treno direttissimo per Sorrento.

«Gestiamo 150 stazioni e paghiamo il prezzo di tantissimi ritardi – fa sapere Eav sui social network, utilizzando la pagina ufficiale – poco a poco elimineremo le barriere architettoniche». Intanto sono tantissimi gli utenti che chiedono adeguamenti un po’ su tutte le stazioni.

circum pompei