Oltre 160mila euro di fondi regionali per la valorizzazione del Castello d’Alagno, una delle più importanti strutture di valore storico e culturale di Somma Vesuviana. Un nuovo passo nel percorso che porta al rilancio del comune sommese, intrapreso dalla giunta guidata dal sindaco Pasquale Piccolo.

Qualche giorno fa, è stato approvato il progetto chiamato “Il Castello d’Alagno”, che prevede la rifunzionalizzazione della corte interna dell’edificio monumentale e degli ambienti che si affacciano al piano terra, sia da un punto di vista delle attività in programma, sia dal punto di vista tecnico-manutentivo. Si punterà, fortemente, a rilanciare la struttura attraverso eventi che rappresentano uno strumento significativo di marketing territoriale, sia perché contribuiscono alla crescita del numero di turisti e di visitatori del paese, sia perché migliorano l’immagine e la notorietà della cittadina sommese.

«Il progetto – come si legge nel documento approvato in giunta su proposta dell’assessorato agli Eventi e allo Spettacolo, nella figura di Luigi Coppola – stimolerà sul territorio un enorme indotto, a partire dal ruolo classico delle strutture ricettive a quello di ristoranti e luoghi di ristoro in generale».  L’intervento ha in programma la costituzione di tavoli tecnici a partire da ottobre, con conclusione prevista per maggio 2017 con la celebrazione della tradizionale “Feste della Montagna”.

Somma_Vesuviana-Castello_d'Alagno