Ecco la cella, minuscola, in cui il superboss Raffaele Cutolo era in isolamento all’Asinara, il carcere sardo di massima sicurezza in cui è rimasto a lungo rinchiuso. Le foto sono state pubblicate dall’edizione online di Metropolis e fanno vedere la cella dall’interno, dall’esterno – in cui si vede quanto sia veramente piccola – e le docce di quel penitenziario dove però “il professore di Ottaviano” non poteva andare quando c’erano gli altri detenuti.

In quella casa circondariale Cutolo finì negli anni ’80 e nei suoi scritti ricorda quel periodo come il peggiore di tutta la sua lunghissima detenzione dovuta ai tanti ergastoli che gli sono stati comminati per camorra. Il boss della Nco ha fatto sapere che con lui c’erano topi a frotte ed ogni tipo di insetti e sporcizia, insomma un vero e proprio inferno.

cutolo