I carabinieri hanno arrestato per ricettazione e detenzione illegale di arma da fuoco clandestina e munizioni Michele Sangermano, 39 anni, di San Paolo Belsito, e hanno denunciato per gli stessi reati un suo congiunto, di 48 anni, di Avella.

I due sono ritenuti dagli investigatori elementi dell’omonimo clan camorristico, che opera nell’area di Nola. Sangermano è stato fermato per un controllo mentre percorreva via provinciale per Lauro alla guida della sua 159. È stato trovato in possesso di 1.445 euro in banconote di vario taglio, che – si apprende dai carabinieri – non ha saputo giustificare.

Durante perquisizioni nella sua abitazione, in un deposito e in un terreno agricolo di sua proprietà, i carabinieri hanno trovato una pistola semiautomatica calibro 6,35 con matricola abrasa, colpo in canna e 4 cartucce nel caricatore, nonché 30 cartucce calibro 12 caricate a pallettoni.

pistola pomigliano