II 23 luglio scorso i carabinieri di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un indagato, L. E. di Brusciano, già pregiudicato per altri delitti, con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale, atti persecutori, violenza privata e appropriazione indebita.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo da 3 anni si sarebbe reso protagonista di continue condotte vessatorie violente nei confronti della ex convivente e dei familiari di quest’ultima, minacciandola ripetutamente con armi.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la donna sarebbe stata costretta ad intrattenere rapporti sessuali contro la propria volontà, minacciandola ripetutamente con armi, impedendole di comunicare con propri familiari conoscenti e di trasferirsi in altra località. L’arrestato, termine formalità di rito, sarà condotto nel carcere di Poggioreale.

violenza ragazzina