Rischiano di pagare a caro prezzo quella protesta dello scorso ottobre quando scesero in strada per protestare contro le condizioni igieniche e contro la mancanza di acqua dello stabile di via Caduti di Nassiriya a San Giuseppe Vesuviano. Cinque profughi del Mali, infatti, sono stati esclusi dal programma di asilo ed attualmente sono accolti da volontari in attesa che si pronunci il Tar.

Gli immigrati, infatti, potrebbero essere riaccolti nel programma ma a decidere sarà il tribunale amministrativo. Pesano sul loro conto le proteste ritenute troppo dure come l’occupazione della strada sangiuseppese al confine con Poggiomarino, ed il lancio di oggetti dallo stabile che li ospitava.

profughi