È partito a Sant’Anastasia il sistema di “mobile parking”, App che permette il pagamento e non solo della sosta entro le strisce blu. L’innovazione è resa possibile da EasyPark, leader europeo nel mobile parking, già disponibile in oltre 70 città italiane e più di 300 comuni europei. Ogni automobilista può comodamente gestire e pagare la sosta su strisce blu, attivare, prolungare o terminare la sosta tramite l’App EasyPark – scaricabile gratuitamente per iOS, Android e Windows Phone.

Bastano poche e semplici operazioni per attivare il sistema: registrarsi tramite l’App EasyPark o attraverso il sito www.easyparkitalia.it, oppure chiamando il numero 089.92.60.100 e acquistare un credito di sosta, ricaricabile, con carta di credito, anche prepagata, dei circuiti Visa o Mastercard, oppure PayPal o Bonifico Bancario. Tale credito servirà a pagare le soste consumate.

Apposta la vetrofania EasyPark sul parabrezza, si può iniziare ad utilizzare l’App EasyPark, facile ed intuitiva.  Si può anche accedere alla propria area riservata disponibile nel sito www. easyparkitalia.it oppure, utilizzare il servizio telefonico a risposta automatica interattiva, chiamando il numero 089. 92.60.100 dal cellulare registrato.

Le informazioni richieste per iniziare la sosta sono: il ‘codice area di sosta’, disponibile automaticamente sull’App EasyPark attivando la geolocalizzazione gps e cliccando “Vedi mappa” o visibile sui parcometri e sui cartelli stradali; il numero di targa del veicolo; l’orario previsto di fine sosta, che potrà essere prolungato o interrotto anticipatamente, al rientro in auto. Gli ausiliari del traffico possono verificare la corretta attivazione della sosta tramite il controllo della targa dell’auto.

Diversi i vantaggi: l’utente risparmia tempo nelle operazioni di sosta, non dovendo più ricorrere al parcometro, alle monetine ed ai tagliandi; può prolungare la durata della sosta direttamente dal proprio cellulare, ovunque si trovi, o interromperla anticipatamente al rientro in auto, e pagare solo per la sosta effettivamente consumata, nel rispetto delle tariffe stabilite dall’Amministrazione comunale e comunicate dal gestore della sosta; infine può utilizzare il servizio nelle città, italiane ed estere, in cui è disponibile.

L’automobilista può infatti usufruire del servizio in tutte le città in cui EasyPark, che vanta la maggior copertura territoriale a livello italiano ed europeo, è operativo. Più di 70 sono i comuni italiani ed in Campania figurano Napoli, Salerno, Pomigliano D’Arco, Portici, Agropoli, Avellino, Cava de’ Tirreni, Mercato San Severino, Nocera Inferiore, Palinuro, Maiori, Cetara.

«L’obiettivo – afferma il comandante della polizia municipale, Fabrizio Palladino – è quello di rendere la vita più facile ai cittadini. Penso, a coloro che si recano presso studi medici, in banca, oppure presso altri sportelli o esercizi pubblici e commerciali ove potrebbero incorrere in qualche lunga fila. Penso agli avvocati e professionisti che, spesso, lamentano di non poter quantificare a priori il tempo necessario per svolgere le proprie attività professionali. In pratica tutti potranno trarne benefici».

«Adeguarsi ed adeguare il paese alle innovazioni tecnologiche è attualmente più che necessario – dice l’assessore al ramo Carmen Aprea – in quanto la vita moderna, già di per sé frenetica per alcuni, richiede a tutti i cittadini di orientarsi verso l’utilizzazione di sistemi informatici che garantiscono affidabilità, riservatezza e “comoda” celerità. Questa app per l’utilizzo della sosta a strisce blu va in tal senso».

«Abbiamo dotato il paese di un servizio innovativo dal punto di vista tecnologico – dice il sindaco Lello Abete – la cui utilità porterà ai cittadini risparmio di tempo e di stress. È un servizio rivolto a tutti e sono certo che sarà utilizzato con piacere soprattutto dai giovani che hanno più dimestichezza con le app ed i moderni cellulari. Oggi se non si è al passo con i tempi si è fuori dalla realtà, per questo saluto con favore questa innovazione che guarda al futuro e dà maggiore modernità al paese».

strisce-blu