I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Napoli-Poggioreale hanno notificato ad un 17enne di del quartiere Barra, attualmente detenuto nell’istituto penale minorile di Nisida per altre rapine, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale per i minorenni di Napoli per rapina aggravata e porto illegale di arma da sparo.

Le indagini svolte dai militari dell’arma, coordinate dalla locale procura per i minorenni, hanno consentito, anche dalla visione dei fotogrammi di un sistema di videosorveglianza, di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti del 17enne, ritenendolo l’autore di una rapina consumata nei mesi scorsi, insieme ad un complice in via d’identificazione, ai danni di un supermercato a Sant’Anastasia, nei pressi del Santuario di Madonna dell’Arco, dove i malviventi, con la minaccia di una pistola, s’impossessarono dell’incasso, quantificato in 1.500 euro.

rapina armata