Weekend di incidenti stradali a Poggiomarino, che tra sabato e ieri pomeriggio ha fatto registrare due sinistri quantomeno “spettacolari” e che avrebbero potuto causare lesioni molto più gravi alle persone rimaste coinvolte. Il bilancio è di sei feriti, tra cui due bambini, ma per fortuna nessuno in condizioni preoccupanti, anche se i tre veicoli interessati sono sostanzialmente da buttare per i pesanti danni cagionati dagli impatti. Il primo schianto si è verificato nella notte in via Fornillo, dove una Fiat Grande Punto blu ha terminato la propria corsa contro un palo della pubblica illuminazione dopo che il conducente ha perso il controllo del mezzo.

I residenti sono stati svegliati di soprassalto per il rumore dello schianto ed in massa sono scesi in strada per soccorrere i tre ragazzi a bordo, tutti rimasti lievemente feriti agli arti inferiori. Si tratta di tre giovani residenti a Terzigno, di cui uno ha riportato una forte contusione con sospetta frattura alla tibia. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, che hanno parlato delle vittime come di persone molto agitate nel momento in cui sono state caricate in ambulanza. Saranno naturalmente fatti gli esami tossicologici al fine di valutare se al volante ci fosse qualcuno che avesse esagerato con l’alcol.

Poteva andare molto peggio, invece, nel primissimo pomeriggio di ieri, quando in via Sandro Pertini si sono scontrate frontalmente una Opel Meriva nera ed una Ford Focus grigia. Nell’impatto frontale hanno avuto la peggio un uomo di Poggiomarino con i figli di 12 ed 8 anni: l’uomo al volante ha battuto la testa ed ha ricevuto alcuni punti di sutura all’ospedale di Nola, laddove sono stati trasportati anche i figli. La bambina dodicenne ha riportato escoriazioni e tagli al volto, mentre il più piccolo qualche contusione e soprattutto tanta paura. Insomma, nulla di grave anche se lo spavento è stato molto.

Ad intervenire è stato il Saut 118 di San Giuseppe Vesuviano con l’ambulanza arrivata sul posto nel giro di due minuti dalla chiamata. Rimasto praticamente illeso, invece, il conducente dell’altra auto interessata dall’incidente. Indagano i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Torre Annunziata che stanno provando a ricostruire la dinamica del brutto sinistro.

incidenti