Uno sport “nuovo”, dinamico e frizzante per ricordare Luigi Spiga, il 23enne di Poggiomarino che perse la vita a novembre in Piemonte mentre si recava a lavorare nel profondo Nord. E gli amici ed i familiari vogliono ricordare il ragazzo con un memorial, un evento sportivo che non sarà quello del “solito” quanto sentito calcetto o una maratona. Luigi sarà infatti ricordato con una competizione di bossaball, uno sport di squadra che unisce regole di pallavolo, footvolley e ginnastica acrobatica tutto al ritmo di musica brasiliana.

«Un’attività che rispecchia totalmente il carattere e la voglia di vivere di Luigi», fanno sapere mamma Michelina, papà Michele, il fratello Antonio e la fidanzata Marianna Vorraro che sta curando ogni particolare della manifestazione che partirà il 28 luglio per poi concludersi il 31. Sono tanti i ringraziamenti che i familiari del 23enne vogliono rivolgere a chi ha dato un grossa mano per l’evento e per portare per la prima nel Sud Italia uno sport come il bossaball.

Tra i promotori gli “amici-fratelli” di Luigi: Gennaro, Raffaele e Francesco Napolitano, la Pallavolo Fenice di Maria Carillo che tra l’altro darà lezioni gratuite, Euro 2000, ed il sindaco Leo Annunziata che ha concesso il centro polivalente di via Nuova San Marzano oltre a dare il patrocinio morale.

memorial luigi spiga