Poggiomarino, finalmente proclamati gli eletti in consiglio: si va verso la prima seduta


227

Ha impiegato un mese la commissione elettorale centrale per dare il via libera agli eletti al consiglio comunale di Poggiomarino. Ieri è arrivato l’ok, una pura formalità ma che è giunta dopo il lungo lavoro per Napoli, per le dieci Municipalità ed i Comuni più grandi come Castellammare di Stabia, Casoria e Volla. Insomma, Poggiomarino è arrivata dopo e non ci sono state soprese a riguardo dell’esito delle consultazioni del 5 giugno, poi concluse con il ballottaggio di due settimane più tardi in cui è stato confermato sindaco l’uscente Leo Annunziata. I verbali delle 17 sezioni poggiomarinesi erano correttamente compilati, così come in ordine erano le schede con le singole preferenze di lista e personali.



Insomma, poco lavoro per la commissione centrale che ha sbrigato “le scartoffie” poggiomarinesi nel giro di poche ore. E sempre ieri è arrivato il manifesto ufficiale del primo cittadino che ha confermato in assise i 16 consiglieri già anticipati più volte dai mezzi d’informazione e che quindi si siederanno tra i banchi. Adesso non resta che stabilire la data della prima seduta che dovrebbe essere lunedì 25 luglio, quando verranno presentati al pubblico consesso anche i 5 nuovi assessori frattanto già all’opera insieme alla fascia tricolore. La seduta sarà presieduta dal consigliere “anziano”, quello più votato, che ironia della sorte è il più giovane degli eletti, il segretario cittadino del Pd, Michele Cangianiello con le sue 493 preferenze.

I primi atti da portare a termine saranno proprio l’elezione del presidente del consiglio comunale e del vicepresidente, cariche per cui sono in lizza rispettivamente Gerardo Aliberti e Roberto Raffaele Giugliano, e Giuseppe Speranza e Franco Carillo per quanto riguarda il ruolo di numero due espresso dalle opposizioni. Insomma, adesso non resta che partire.

bandiera poggio

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE