Fa discutere la sentenza di condanna ai danni di un 30enne del Piano Napoli, C. V., finito agli arresti domiciliari per stalking. All’uomo sono stati comminati 18 mesi che dovrà trascorrere nella sua abitazione di via Passanti. Le ossessioni erano cominciate dal giorno in cui la vittima aveva deciso di lasciare il 30enne, a quanto pare violento e geloso, dopo dieci anni di convivenza.

In più di un’occasione la donna era stata picchiata dopo la separazione, fatta salire con un motivo in macchina e poi portata fino al Monte Faito per essere pestata. In un’altra occasione, lo stalker verso della colla Attack nella serratura della porta di casa, imprigionando la vittima all’interno.

stalking