L’affido era già stato fatto, da domani ci sarà anche il via ufficiale dell’opera di manutenzione straordinaria. La palestra dell’Istituto comprensivo “Antonio De Curtis”, plesso di via Municipio, sarà interessata da una serie di lavori di restyling, grazie ai quali potrà rifarsi il trucco e presentarsi, agli alunni, che dal mese di settembre torneranno ad affollare i banchi della scuola, con un volto completamente diverso.

Più moderna, più attrezzata, più funzionale e, soprattutto, con strutture nuove, che andranno a sostituire quelle attualmente presenti. A cominciare dai vetri e dalle porte: «Una chiara dimostrazione – afferma l’assessore Michela Manzi – del grande interesse dell’amministrazione Carbone nei confronti delle strutture scolastiche. La palestra del plesso di via Municipio del De Curtis andava assolutamente ammodernata per adeguarla alle esigenze delle moderne attività didattiche che vi si svolgono all’interno. I nostri figli hanno tutto il diritto di affrontare l’attività sportiva prevista dal programma scolastico in una struttura efficiente e sicura in modo da evitare ogni spiacevole inconveniente che una palestra fatiscente possa provocare».

E ancora: «Siamo intervenuti per tempo, proprio al fine di evitare che la situazione degenerasse e diventasse potenzialmente pericolosa per l’incolumità dei nostri ragazzi. Prevenire, come tutti sanno, è sempre meglio che curare, e a settembre, i piccoli alunni della scuola elementare troveranno ad attenderli una bella sorpresa. La nostra amministrazione, nei limiti di quanto ci è concesso dalla non facile situazione economica che stiamo vivendo al pari di tutti i governi cittadini della zona, sta operando nel tentativo di salvaguardare quelle che devono essere considerate priorità. La sicurezza dei bambini rientra senza dubbio tra queste e l’esigenza di destinare i fondi necessari a tale scopo è stata fortemente avvertita. La pausa estiva consentirà alla ditta incaricata di completare i lavori entro i termini previsti dalle date di inizio delle attività didattiche».

de curtis