La polizia della questura di Avellino nel corso di una specifica attività investigativa condotta dalla sezione antidroga e contrasto ai crimini diffusi ha tratto in arresto, in flagranza di reato, un quarantunenne pregiudicato avellinese per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti del tipo cocaina.

L’attività investigativa è nata da alcuni servizi di osservazione e da una intensa attività informativa che hanno portato ad acquisire univoci elementi a carico del quarantunenne, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti nell’Avellinese. Il pusher si procurava la sostanza stupefacente sulla piazza di spaccio napoletana, in particolare nell’area vesuviana.

Le indagini sono state avviate qualche settimana addietro, con costanti servizi di appostamento e pedinamento, per cogliere il malvivente nell’atto di approvvigionarsi dello stupefacente da piazzare in Irpinia. Proprio ad Ottaviano gli agenti di via Palatucci hanno individuato lo spacciatore mentre si accingeva ad approvvigionarsi della sostanza stupefacente. All’Alt dei poliziotti lo spacciatore si è dato alla fuga a bordo della sua auto, e solo dopo un pericoloso inseguimento, è stato bloccato mentre tentava di disfarsi della sostanza stupefacente senza riuscire nel suo intento. La droga rinvenuta in un involucro bianco, è risultata essere cocaina pari a 151.91 grammi.

Considerata la notevole quantità di sostanza, gli operatori hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione del soggetto, rinvenendovi un involucro contenente grammi 55.44 netti di cocaina, nonché 5 bustine contenenti cocaina per un peso totale di 6.72 grammi già confezionate e pronte per la cessione, 2 involucri contenenti marijuana aventi peso pari a 6.66 grammi, un pezzo di hashish avente peso di grammi 27.61, sostanza da taglio avente peso pari a grammi 67.66 nonché attrezzatura per il confezionamento degli stupefacenti. Merce sequestrata per un controvalore di vendita di oltre ventimila euro.

droga ottaviano