Ha perso il controllo dell’auto sulla quale viaggiava, finendo contro il new jersey che divide le carreggiate. Un impatto violento, che è costato la vita a Marco Arnone, un ragazzo di 20 anni residente a Sant’Anastasia. La sciagura si è consumata nel cuore della nottata tra lunedì e martedì lungo il tratto cesenate della superstrada E45 Orte-Ravenna.

La vittima stava percorrendo la carreggiata nord al volante di una Seat Ibiza. Con lui c’erano una coppia di coniugi napoletani di 53 anni, residenti a Lecce, che più tardi si è appreso essere i suoceri. Il dramma si è concretizzato poco dopo le 2 al chilometro 227, nei pressi dello svincolo della Secante. Per cause in fase d’accertamento agli agenti della Polizia Stradale di Bagno di Romagna, l’automobilista ha perso il controllo del mezzo, scartando a sinistra e finendo contro la cuspide centrale. Nell’urto il 20enne è morto sul colpo. Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Feriti, ma non in pericolo di vita, i due passeggeri. Entrambi sono stati trasportati al Trauma Center dell’ospedale Bufalini di Cesena. Al fianco degli operatori di “Romagna Soccorso”, presenti con tre ambulanze e l’auto col medico a bordo, sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che, oltre a mettere in sicurezza l’auto danneggiata, hanno provveduto al recupero della salma del ragazzo. La strada è stata chiusa fino alle 7, con deviazioni sul posto. Sono in corso le indagini per chiarire le cause dell’incidente.

incidente marco arnone