Incendio sul Vesuvio, i soccorritori: «Sulle mappe nessun divieto di prelevare acqua da Pianillo»

156

«Dall’alto un elicotterista non ha certo la possibilità di capire se un’acqua è inquinata o meno. Del resto, nelle mappature che avevano a loro disposizione gli operatori dei vigili del fuoco, non emergevano divieti di utilizzo», ha spiegato l’agronomo Luca Acunzo durante le conferenza stampa dell’altro giorno in cui a Terzigno si è affrontata nuovamente la “ferita” del rogo sul Vesuvio



A riportare i passaggi il quotidiano Roma: «I vari elicotteri in azione facevano svuotare rapidamente le vasche montate per gestire le emergenze ed è stato valutato, per ottimizzare i tempi di riempimento, di prelevare acqua da quella che, dall’alto, sembrava una fonte d’acqua utilizzabile».

Intanto è in corso di valutazione l’impatto che il limitato utilizzo delle acque provenienti dalla Vasca al Pianillo per lo spegnimento delle fiamme nella fase più critica dell’emergenza può aver avuto sul territorio. È stato inoltre ricordato «come in quella fase si temeva addirittura che l’incendio potesse estendersi alle case mettendo in serio pericolo le vite degli abitanti del posto».

elicottero

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE