Non sarebbe gravissimo l’impatto ambientale dell’incendio avvenuto alcuni giorni fa a Campo Murano a Palma Campania, dove prese fuoco un capannone che conteneva rimanenze di magazzino di carattere edile. Dunque, non si trattava di una discarica abusiva come diffuso in un primo momento, bensì di un luogo di lavoro quotidianamente frequentato.

I danni, dal punto di vista economico, sono stati invece ingenti per i proprietari che fanno sapere di avere segnalato subito il rogo ai vigili del fuoco ed alla protezione civile. Le prime fiamme erano state avvistate alle 15,30 ed una volta spente, le sterpaglie erano tornate a bruciare intorno alle 18 per poi “inghiottire” anche il capannone.

Alla fine, a spegnere il rogo, sono stati gli uomini della Protezione civile La Gazzella, a cui i proprietari della struttura rivolgono i loro ringraziamenti. In fiamme soprattutto materiali di ceramiche e vasche di bagno, insomma poco al confronto dei materiali di plastica finiti in fumo invece nell’area Pip di Palma appena pochi giorni prima.

incendio campo murano