Di cosa si tratta? È la nuova misura di sostegno ai giovani aspiranti imprenditori, denominata SELFIEmployment, attraverso la quale è possibile richiedere un finanziamento a tasso zero per lo sviluppo delle proprie idee imprenditoriali sia nel settore del commercio sia in quello dei servizi.

Per chi? Giovani tra i 18 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono attualmente impegnati in percorsi di formazione. Altro requisito è l’iscrizione al programma “Garanzia Giovani”.

Cosa viene finanziato? Sono ammissibili le spese relative alle attrezzature, ai macchinari, agli impianti e allacciamenti, ai beni immateriali ad utilità pluriennali e le spese di ristrutturazione di immobili. Sono considerate inoltre ammissibili al finanziamento dell’iniziativa le spese per l’avvio dell’attività.

Quanto viene finanziato? Il finanziamento richiesto può variare da 5mila a 50mila euro ed è concesso a tasso zero, coprendo il 100% delle spese ammissibili, a fronte di nessuna garanzia personale da parte del richiedente. La restituzione del prestito deve essere effettuata in 7 anni.

È prevista una scadenza per la presentazione delle domande? Non sono previste scadenze in quanto la misura è a sportello, pertanto le domande possono essere presentate fino a quando vi sono risorse finanziarie disponibili per Regioni di residenza.

Come si accede? Per accedere al programma bisogna, in primis, seguire una procedura di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali, tramite un test online, disponibile sul portale “Filo” di Unioncamere al seguente link http://www.filo.unioncamere.it/P42A0C0S10219/Crescere-imprenditori.htm. Una volta selezionati secondo i risultati ottenuti nel test di autovalutazione, i giovani verranno contattati in ordine cronologico, in base alla data di effettuazione del test, e indirizzati alle sedi camerali dei territori di riferimento per iscriversi a percorsi formativi finalizzati alla redazione del piano di impresa.  Il processo di formazione/accompagnamento durerà massimo 80 ore suddivise in: 60 di attività formativa di base in gruppi (anche a distanza tramite live streaming) 20 di fase specialistica di accompagnamento e assistenza tecnica a livello personalizzato.

Cosa succede dopo? I giovani selezionati in base al piano d’impresa realizzato, potranno accedere allo strumento di supporto al credito agevolato “Fondo SELFIEmployment”

Riepilogando: Test online; 2) Processo di formazione/accompagnamento; 3) Accesso al finanziamento agevolato.  *fiscalista specializzata in fondi europei e incentivi alle imprese

imprenditoria giovanile