È emergenza a Terzigno, ecco gli elicotteri per spegnere le fiamme in pineta: si cerca un piromane


217

Dalle prime ore della serata di ieri è scattato un nuovo allarme incendi nella zona della Pineta di Terzigno. Il fuoco ha immediatamente invaso il sottobosco in molti punti nel territorio del Parco Vesuvio, con fumo denso che ha invaso buona parte del territorio cittadino, fino alla Statale 268. Numerose segnalazioni alla Polizia Locale, ai Vigili del Fuoco ed alla Regione Campania, tramite l’applicazione della Sma Campania, che si occupa proprio dell’attività antincendio in Campania.



Alcuni agenti della Polizia Locale, con il comandante Francesco De Rosa, sono intervenuti sul posto ed hanno riferito al sindaco, Francesco Ranieri, che ha seguito costantemente la situazione. L’incendio è stato tenuto sotto controllo con l’intervento proprio della Sma Campania e della Forestale, con l’utilizzo di un elicottero antincendio AB 350 della Regione Campania, che ha ripreso l’attività di spegnimento questa mattina, effettuando numerosi passaggi.

Alle 11 di oggi, come richiesto alla Regione, è arrivato un secondo elicottero, Sikorsky S64, attrezzato con la possibilità di caricare liquido estinguente in 45 secondi e di sversare oltre 9mila litri di acqua, con un serbatoio dotato di otto livelli differenziati di riempimento e di sgancio, con un cannone ad acqua, proprio per interventi mirati, con getto di 200 metri, di oltre mille litri al secondo. Il velivolo è stato inviato dall’assessorato alle Politiche Agricole della Regione per un’intensa attività antincendio al fine di spegnere tutti i focolai nei diversi punti della Pineta.

Intanto si indaga anche su alcune attendibili segnalazioni di persone avvistate nei pressi della zona degli incendi, che potrebbero aver appiccato il fuoco al sottobosco. In particolare, un potenziale piromane di mezza età è stato ben descritto agli inquirenti da vari testimoni che lo hanno visto proprio in quell’area poco prima che scattasse l’allarme incendio.

Il sindaco Francesco Ranieri denuncia l’accaduto e attiva tutti i possibili canali per fermare questa violenza ambientale: «Continua l’affronto dei roghi a questo territorio – dichiara il sindaco – continueremo nella lotta contro chi delinque».

SONY DSC

 

 

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE