I carabinieri di San Giuseppe Vesuviano hanno notificato ad un 30enne di origini marocchine residente a Sarno e già noto alle forze dell’ordine, attualmente detenuto nel carcere di Fuorni, un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Nola per atti persecutori ai danni di una 31enne sangiuseppese.

Dopo che la vittima aveva preso coraggio e denunciato il 30enne, i militari dell’Arma hanno avviato indagini accertando che l’uomo spinto da un amore morboso non ricambiato, in numerose occasioni aveva minacciato di morte la poverina, finanche puntandole una pistola alla tempia e minacciando di darle fuoco, di incendiarle l’auto, chiedendole continuamente di avere rapporti sessuali. Durante perquisizione domiciliare i carabinieri avevano trovato e sequestrato all’uomo una pistola a salve senza tappo rosso e 45 proiettili.

violenza donne stalking