Avevano minacciato e rapinato 3 studenti 18enni dell’istituto per geometri dei loro pochi averi (in totale 17 euro) mentre nella stazione Circumvesuviana di Castellammare aspettavano il treno che li avrebbe riportati a casa, in penisola sorrentina. Ma i carabinieri della Stazione di Piano di Sorrento li hanno identificati anche grazie all’acquisizione di immagini girate da circuiti di videosorveglianza, che hanno permesso di restringere la rosa dei sospetti, e da individuazione fotografica tramite il sistema informatico “weblase” in uso all’Arma.

I malfattori sono stati entrambi riconosciuti dalle vittime e l’autorità giudiziaria per i minorenni di Napoli, il Gip, ha disposto la custodia in comunità per i due, di 17 e 18 anni, entrambi di Castellammare. L’ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dai carabinieri questa mattina con l’accompagnamento in comunità del 17enne, trovato a Portici, e con la notifica in comunità a Salerno per il 18enne, che si trovava ristretto per un’altra rapina.

circumvesuviana carabinieri