Erano saliti a bordo di un treno della Circumvesuviana ed avevano borseggiato diversi passeggeri, sottraendo telefoni cellulari e portafogli. Ma sono stati notati da alcuni utenti che hanno immediatamente indicato il furto ad una delle vittime. Sul treno si è scatenata una vera e propria caccia all’uomo, con il personale di bordo che ha immediatamente avvisato i carabinieri, giunti poi alla stazione successiva, quella di Ottaviano.

I tre sono stati bloccati dagli stessi viaggiatori, e la situazione non è ulteriormente degenerata soltanto per l’intervento di un finanziere in borghese che stava viaggiando sul convoglio delle 7,30 diretto da Napoli a Sarno. È stato il militare delle Fiamme Gialle, dunque, a provare riportare la calma e ad evitare un vero e proprio linciaggio nei confronti dei ladri.

Quando sono arrivati i carabinieri i tre borseggiatori, tutti di origine nordafricana, erano infatti stretti nella morsa dei pendolari. I militari dell’Arma li hanno preso in consegna trovandogli addosso smartphone e soldi rubati e restituendoli ai legittimi proprietari. I tre sono stati arrestati così come diffuso dall’Eav attraverso una nota.

carabinieri circumv