Nascondeva all’interno delle parti intime un Rolex, modello Daytona Vintage, senza cinturino, rubato ad un sessantatreenne fiorentino in vacanza a Forte dei Marmi. Per questo una donna residente a Pomigliano d’Arco, insieme con un altro uomo ed a un’altra coppia, è stata denunciata dalla Polstrada ed il prezioso restituito al legittimo proprietario.

Le due coppie una appunto di Pomigliano e l’altra di napoletani di Poggioreale, secondo quanto appreso, erano venute in Versilia nei giorni scorsi per procurarsi Rolex, ma mentre erano bordo di una Fiat 500 e stavano percorrendo l’autostrada del Sole, in prossimità di Arezzo, sono stati fermati da una pattuglia della polizia stradale di Battifolle.

Gli agenti, che per strategia mantenevano una velocità ridotta sulla propria vettura in modo da costringere le auto che seguono a superarli, affidandosi alla loro esperienza, hanno fermato la 500 con a bordo i quattro che sono stati condotti in caserma. Una delle due donne sudava troppo e si teneva i pantaloni, atteggiamento di dolore che ha insospettito gli inquirenti che, quando ha chiesto di andare in bagno l’hanno fatta accompagnare da una poliziotta che, a quel punto, ha scoperto il nascondiglio dell’orologio.

Nella borsa della complice, inoltre, sono stati ritrovati i documenti di una moto, guanti da lavoro e nastro nero, di solito applicato sulle targhe per modificarne numeri e lettere. Gli investigatori di Battifolle hanno denunciato i quattro per ricettazione in concorso, in trascorsa flagranza. L’orologio dal valore di oltre 30.000 euro era stato sottratto a un fiorentino di 63 anni in vacanza a Forte dei Marmi che al momento della restituzione si è congratulato con gli agenti.

rolex