Ancora bufera sul nosocomio Santa Maria della Pietà di Nola, che adesso rischia di perdere anche il servizio interno del 118. Da un documento dell’Asl, infatti, emerge il trasferimento della struttura in una zona adiacente al Cis. Insomma, le ambulanze non partirebbero più direttamente dall’ospedale. Una possibilità che fa alzare le barricate dei sindacati, supportati in questo caso anche dai sindaci dell’area.

In tal senso il quotidiano Roma parla di «un documento di protesta sottoscritto dai sindaci del territorio che sembra essere già pronto come annunciato dal primo cittadino bruniano Geremia Biancardi». «No al trasferimento del servizio di emergenza 118 dall’ospedale di Nola al Cis. È l’ennesimo scippo e depotenziamento del nostro presidio di urgenza – ha tuonato Biancardi – così si mette a repentaglio l’incolumità dei nostri concittadini e noi non lo permetteremo».

ospedale nola