I carabinieri della stazione di Piazzolla di Nola ed il personale della direzione territoriale del lavoro di Napoli hanno svolto un servizio contro il lavoro nero e il rispetto delle norme di sicurezza sul posto di lavoro.

È stato denunciato a piede libero un bengalese 25enne, ritenuto responsabile di aver impiegato nel suo opificio tessile lavoratori stranieri, suoi connazionali, irregolari. È stata sospesa l’attività perché il personale “a nero” costituiva il 46% dei lavoratori nell’opificio.