Settimana di “pensiero politico” per gli amministratori locali dell’area vesuviana che si lasciano andare a riunioni, vertici e missioni. È il caso ad esempio dell’assessore Genny Falciano e del sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri: «A Roma, prima presso la Sogesid, conferenza di servizi che ci ha restituito un buon risultato: a brevissimo la sottoscrizione del contratto per il sistema fognario località Boccia al Mauro; discussione di ulteriori progetti finalizzati alla valorizzazione del territorio come cava Ranieri. Poi incontro istituzionale con il capo gabinetto del ministro Franceschini per dare voce concreta al patrimonio archeologico, geologico che la cava vanta».

Missione stabilità, invece, per il sindaco di Somma Vesuviana, Pasquale Piccolo, che spiega la ragioni dell’allargamento della sua maggioranza: «Ritengo doveroso esprimermi in merito all’allargamento al di fuori di schemi precostituiti o documenti politici, in modo semplice e chiaro, per il rispetto che nutro verso i tantissimi amici che mi hanno conferito questo mandato.  Pur sapendo di espormi a critiche e dissensi vari, così come sta accadendo alla controparte, ho, anzi abbiamo riprogrammato le nostre scelte in piena trasparenza e legalità per continuare in modo più inciso, concreto e con numeri più ampi. È superfluo e scontato parlare di ciò che è stato e delle contrapposizioni passate, è necessario invece guardare avanti ed organizzare ciò che sarà. Nonostante quanto i miei nemici politici cerchino di far passare non ho mai ceduto a ricatti di alcuna natura, e coloro che hanno lasciato il mio governo lo hanno fatto solo per motivi personalistici e sete di potere. Continuerò nel mio percorso perché sono sicuro, come ho già fatto di poter contribuire a costruire una Somma migliore».

Di tenore molto diverso, invece, il messaggio lasciato dall’ex sindaco e leader della maggioranza a San Giuseppe Vesuviano, Antonio Agostino Ambrosio, primario di chirurgia all’ospedale di Nola, e dunque collega di Aniello Lamberti, l’ortopedico di 59 anni di Palma Campania protagonista dell’omicidio-suicidio che ha sconvolto il territorio: «Te ne sei andato e l’hai fatto in una maniera che mai avrei immaginato, ma in ospedale ci mancherà per sempre lo splendore del tuo sorriso. Rip Nello!», scrive.

Infine il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, interviene sulle Comunali di Napoli ed il ballottaggio a cui domenica sarà chiamato il capoluogo per scegliere tra il primo cittadino uscente, Luigi de Magistris, e l’esponente di centrodestra, Gianni Lettieri: «Un consiglio al futuro sindaco di Napoli, al di là delle mie preferenze personali: si ricordi sempre che è anche il presidente della Città Metropolitana». Un modo per dire, ed è vero, che entrambi i candidati hanno del tutto dimenticato di parlare dell’ex Provincia nei loro programmi e dai palchi su cui sono saliti per la propaganda.

falciano