Una testimone dalla Spagna per fare luce sull’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone. È stata sentita dagli inquirenti un’amica di Giosuè Ruotolo, il 26enne di Somma Vesuviana indagato per il delitto di via Interna e attualmente in carcere a Belluno. È stato difficile contattare la giovane visto che risiede da tempo all’estero.

Intanto volge alla chiusura l’inchiesta coordinata dai pm Pier Umberto Vallerin e Matteo Campagnaro e condotta dal Nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri. Il grosso dell’attività investigativa è da tempo concluso. Gli inquirenti ora si stanno concentrando sui lavori di rifinitura.

Si attende, a metà giugno, anche l’esito dell’ultima consulenza tecnica disposta dalla Procura per allineare i dati delle telecamere installate nella zona del palasport con la ricostruzione cronologica della sera del delitto che emerge dalle testimonianze. Per capire, anzitutto, se gli orari che compaiono sulle immagini corrispondano all’ora reale o se viceversa manchi questo allineamento.

giosuè ruotolo