Due bambole, di cui una alta oltre un metro, sono state trovate impiccate ieri sera nella villetta Nicola Nappo di via Nuova San Marzano a Poggiomarino. Le bambole si trovavano sulla recinzione che divide il parcheggio con il plesso scolastico, proprio di fronte alla casa dell’acqua, ed ora attaccate dalla testa alla gamba, mentre quella più grande era stata messa in posizione altissima e nelle “operazioni” aveva persino perso un braccio.

La seconda bambola si trovava invece ad altezza d’uomo ed era modello un po’ più piccolo, più o meno delle dimensioni di una normale “Barbie”. Fatto sta che le due “installazioni” hanno inevitabilmente provocato inquietudine fino al punto che qualcuno ha ritenuto opportuno avvisare i carabinieri per segnalare l’accaduto. Si pensa, tuttavia, ad una “banale” ragazzata di qualcuno tra i tanti giovani che frequentano la villetta.

bambole