Fu arrestato a marzo per una violenta rissa sulla stazione della Circumvesuviana di Striano, e a distanza di meno di tre mesi rivede il carcere, ma stavolta per scippo. A finire in manette è Amine Habachi, 19enne marocchino residente a San Valentino ma di fatto domiciliato a Striano. Il giovane è stato condannato dal tribunale di Milano per uno scippo consumato il 16 agosto del 2015 in una zona centrale della metropoli lombarda.

L’ordine di arresto è arrivato ai carabinieri della stazione di Striano, con gli uomini agli ordini del maresciallo Antonio Botta che sono riusciti ad individuarlo e ad accompagnarlo al carcere di Poggioreale dopo le formalità di rito espletate in caserma. Habachi deve scontare una pena di 11 mesi. Il giovane marocchino, una volta catturato a Milano, aveva fornito il falso nome di Amine Habhuhi.

carabinieri