La Guardia di Finanza ha denunciato a Nola un falso finanziere che con un tesserino di riconoscimento ed alcuni capi d’abbigliamento simili a quelli in uso al corpo, aveva truffato alcuni ignari cittadini. Le indagini, condotte dalla compagnia di Nola, sono state avviate dopo alcune segnalazioni pervenute da cittadini insospettiti dall’anomala richiesta di denaro fatta da un uomo che, qualificandosi come ispettore della guardia di finanza, prospettava interessanti affari connessi all’acquisto di alcune autovetture in aste giudiziarie in cui il falso appartenente diceva di poter intervenire per modificarne favorevolmente l’esito.

Il falso finanziere aveva anche ideato una serie di stratagemmi per rendersi credibile agli occhi dei più scettici, tra cui quello di incontrare le proprie vittime sempre nei pressi delle caserme della guardia di finanza o simulare, nel corso di normali conversazioni telefoniche con le vittime delle truffe, un improvviso inseguimento mettendo in sottofondo rumori di sirene e radio delle forze dell’ordine.

La truffa si è interrotta quando i veri militari hanno bussato alla porta del presunto collega rinvenendo e sequestrando il materiale falso in suo possesso. Il responsabile è stato denunciato alla procura della repubblica di Nola per sostituzione di persona, possesso di segni distintivi contraffatti e truffa.

finto finanziere