Un consigliere comunale di Pompei preso a pugni sul volto questa mattina da un venditore ambulante: la vittima finisce in ospedale e l’aggressore è stato denunciato. Alfonso Conforti, del gruppo politico Udc, si trovava questa mattina in auto con un amico, quando un uomo lo ha avvicinato per chiedergli informazioni sulle decisioni assunte dall’amministrazione cittadina in merito all’occupazione del suolo pubblico.

Conforti ha risposto di non conoscere la questione, ma che si sarebbe informato in merito per rispondere al più presto al quesito sottopostogli. L’interlocutore ha reagito prima sputando in faccia al politico, poi sferrandogli dei pugni al volto. Un’aggressione dalla quale il consigliere comunale dell’Udc non ha potuto sottrarsi, trovandosi chiuso in auto. L’aggressore si è poi allontanato, mentre Conforti è ricorso alle cure mediche alla Clinica Maria Rosaria di Pompei e, successivamente al Pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia dove gli è stata eseguita una tac per escludere un eventuale trauma cranico.

L’ambulante è stato denunciato a piede libero per aggressione, mentre il consigliere comunale ne avrà per 10 giorni di prognosi, essendo stata esclusa ogni lesione. Solidarietà al consigliere comunale è stata espressa dall’intera Amministrazione Comunale, dal sindaco Ferdinando Uliano che ha condannato il gesto del cittadino pompeiano.

«È stato un vile atto che condanno fortemente – ha affermato in una nota Uliano – Quando si persegue la legalità e il rispetto delle regole sono questi i risultati. Noi non ci faremo intimidire. Purtroppo in città è stato creato un clima carico di tensione, dovuto a messaggi distorti che vengono trasmessi ai cittadini. Mi riservo di conoscere i fatti prima di rilasciare dichiarazioni in merito. Nel frattempo, a nome dell’intera Amministrazione Comunale, sottolineo la vicinanza al grande amico e politico».

conforti